Perché ?

Perchè ogni genitore - se adeguatamente supportato - sa sostenere al meglio il proprio bambino, anche quando si tratta di un figlio che ha vissuto esperienze difficili.

La famiglia adottiva, sin dalla fase dell'attesa del figlio tanto desiderato, vive emozioni intense e momenti faticosi.
La genitorialità adottiva è infatti una esperienza che non va vissuta isolandosi, ma cercando il confronto (in primo luogo con le altre coppie e famiglie) ed eventualmente anche il sostegno di un professionista che permetta di decodificare i segnali di un disagio e di trovare le strategie migliori per risolverlo.
I servizi del territorio, in cui spessissimo si trovano grandi professionisti, non riescono però a far fronte a tutte le esigenze che le famiglie adottive presentano. Diventa necessario mettere in campo altre opportunità.

Solamente in casi particolari e gravi si coinvolgono esperti che possano lavorare direttamente con i ragazzi, anche attivando competenze come la logopedia, la psicomotricità. Attraverso incontri tra genitori e colloqui di coppia si lavora per prevenire il disagio e promuovere il benessere .